Thaddäus Salcher

Peter Weiermair

Thaddäus Salcher

Con un testo di Peter Weiermair

Hardcover, 72 pp., 16,5 x 24 cm, ill. a colori

ISBN 978-88-6299-020-2

€ [D/A] 24,90 / € [I] 23,60

disponibile


Il linguaggio del silenzio. Le opere dello sculture e pittore Thaddäus Salcher

Thaddäus Salcher appartiene a una generazione di giovani scultori dell’Alto Adige di lingua ladina. Il tema da cui prendono le mosse le sue opere scultoree e pittoriche è l’uomo e il suo sentire interiore. Le sculture, essenziali sotto il profilo formale e raramente figurative, rappresentano istantanee della corporeità, quando ad esempio sembrano assumere posture così come le conosciamo nel corpo umano. I suoi progetti di “Kunst-am-Bau” evocano la dimensione contemplativa, utilizzando elementi grafici semplici, ma estremamente precisi; di particolare impatto la cappella cimiteriale di Ortisei sopra il cui altare è “delineata” una croce, fatta solo di luce.

Thaddäus Salcher nasce nel 1964 a Bressanone, Alto Adige. Dopo l’apprendistato da scultore si diploma all’Accademia di Belle Arti di Monaco di Baviera. Lavora come artista indipendente. Numerose le sue opere destinate a spazi pubblici. Vive e lavora a Bulla presso Ortisei (Alto Adige).